L’Amore per la Natura

Età 3-6
Valore Ambientale
Posizione In aula
Argomento L’amore per la natura
Panoramica Questa attività è composta da quattro parti: 1) mostriamo innanzitutto ai bambini come, nel mondo in cui viviamo, ci sono esseri viventi (natura animata) ed esseri non viventi (natura inanimata), e spieghiamo quali sono le loro caratteristiche; 2) descriviamo poi alcune caratteristiche delle piante come esseri viventi, e perché è necessario amarle e prendersene cura; 3) descriviamo poi le caratteristiche degli animali come esseri viventi, e perché è necessario amarli e averne cura; 4) l’ultima parte consiste in un gioco didattico in cui i bambini classificano delle immagini a seconda che esse rappresentino esseri viventi e non viventi.
Obiettivi didattici • Sviluppare nei bambini la conoscenza del mondo naturale e la necessità di prendersene cura per conservarlo intatto. • Promuovere esperienze emotive positive nella relazione dei bambini con il mondo naturale.
Competenze sviluppate • Assumersi le responsabilità • Acquisire sensibilità ai problemi • Sviluppare capacità di ragionamento critico • Passare all’azione • Acquisire nuove conoscenze • Auto-riflessione • Risoluzione dei problemi • Osservare l mondo da punti di vista diversi • Prendere decisioni • Sviluppare abilità comunicative e dialettiche.
Metodo • Spiegazione • Osservazione • Conversazione (dialogo socratico) • Discussione in classe
Materiali Immagini, foto o film il cui contenuto parla di animali e piante. Piante o parti di esse, come foglie, rami, semi. Piccoli animali domestici: tartaruga, cagnolino, criceto, ecc. Una pietra o qualsiasi campione di natura inanimata.
Linee guida L’insegnante chiede ai genitori di portare in classe una scarpa diventata piccola per il loro bambino. Consigliamo che sia una scarpa veramente piccola. È bene spiegare ai genitori che la scarpa serve per un’attività educativa. L’idea è di mettere tutte le scarpe al centro di un cerchio e chiedere ai bambini di confrontare la misura delle scarpe che portano ora con quelle che mettevano da piccoli.

Il confronto permette di parlare della crescita, delle cose che hanno imparato fino al momento attuale e di quello che devono ancora imparare fino a quando indosseranno scarpe grandi come quelle del papà e della mamma. Le diverse misure delle scarpe sono un indice simbolico di crescita e di sviluppo, oltre che un segno di identità.

Infine, suggeriamo di aggiungere una domanda per avviare una discussione finale, come: “Di tutte le cose che stai imparando, quali pensi sono le più utile per quando sarai adulto!”

 

Prima parte (15 minuti)

L’insegnante spiega ai bambini che l’ambiente che ci circonda è bello: si compone di fiumi, laghi, montagne e piante, con i loro frutti saporiti e i bei fiori, i nostri cari animali domestici e in generale tutti gli animali,  le piante che ci danno la loro ombra e i loro frutti, l'aria pulita che respiriamo, rendendo così possibile la nostra sopravvivenza sulla terra (si possono mostrare immagini o un video): https://www.freepik.es/foto-gratis/mujer-pelo-oscuro-relajado-vistiendo-camiseta-blanca-estilo-casual-posando-al-aire-libre-taza-te-o-cafe-caliente_15753808.htm

https://www.freepik.es/foto-gratis/foto-fascinante-poderoso-leon-tumbado-hierba-mirando-adelante_15986543.htm

https://www.freepik.es/foto-gratis/vista-cerca-mano-agricultores-recogiendo-manzana-huerto-frutas_11139307.htm

 

L’ambiente che ci circonda è composto da esseri viventi: piante e animali. Sono chiamati esseri viventi perché nascono, crescono, respirano, si nutrono e si riproducono (si può mostrare una foto di un animale con i suoi piccoli). Anche noi essere umani siamo esseri viventi.

https://www.freepik.es/foto-gratis/vaca-blanca-negra-su-cria-campo-verde_13828486.htm

 

L’ambiente naturale si compone anche di oggetti inanimati che non hanno vita, non nascono, né crescono, né si sviluppano, per esempio le rocce, la terra, le montagne, la sabbia, ecc. (potete mostrare delle foto oppure un sasso, ecc.).

https://www.freepik.es/foto-gratis/impresionante-paisaje-rocas-nevadas-dolomiten-alpes-italianos-invierno_9932304.htm

 

È necessario amare e prendersi cura dell’ambiente naturale perché abbiamo bisogno dell'ambiente naturale per garantirci sicurezza nella fornitura di cibo, acqua, energia

 

Seconda parte (15 minuti)

L’insegnante prepara una serie di domande da porre ai bambini, per esempio:

  • Cosa sono le piante?
  • Hai delle piante a casa tua?
  • Sai come prenderti cura di loro?
  • Le ami?
  • Hai mai dato loro del cibo?
  • la domanda chiave: perché è necessario...?

 

Potete discutere in classe, mettendovi tutti in cerchio, con uno scambio democratico di opinioni tra adulti e bambini. Ci si siede in cerchio e parla solo chi ha in mano un oggetto-testimone scelto insieme, cercando di restare all’interno del tema. Questa metodologia insegna il rispetto per gli altri e migliora le capacità di comunicazione.

Dopo che i bambini hanno risposto alle domande, l’insegnante spiega loro alcune caratteristiche delle piante e la necessità di amarle e di prendersene cura per non farle morire. Alcune riflessioni da condividere con i bambini possono essere:

 

Le piante non devono cercare il loro cibo come gli animali. Hanno solo bisogno dell'energia del sole, dell'acqua e dell'ossigeno e si procurano il cibo da sole. Le piante sono gli unici esseri viventi che possono produrre il proprio cibo! (mostrate un'immagine presa da https://www.freepik.es/foto-gratis/agricultor-tiene-arroz-mano_3738145.htm). Non hanno bisogno di essere nutrite ogni giorno; basta metterle in un po' di terra e annaffiarle una volta ogni tanto.

 

Sapete che anche le piante respirano?

Per questo le piante che abbiamo in casa e a scuola devono avere le foglie pulite, perché così respirano meglio (potete mostrare un ramo con le sue foglie). Come il resto degli esseri viventi, le piante si riproducono e danno origine a nuove piante. Quando il seme germoglia e la pianta è piccola, è necessario prendersene cura come fa la mamma con un bambino affinché cresca e si sviluppi in modo sano.

Proprio come gli animali, le piante sono vive perché respirano - solo che non lo fanno allo stesso modo degli animali. Le piante prendono l'anidride carbonica ed emettono ossigeno attraverso le loro foglie.

 

Sapete perché le piante si ammalano e muoiono? 

Per mancanza di cure. Se le vedete appassite, date loro dell'acqua, sono “tristi” per questo motivo. Se vedete che la pianta ha delle macchie bianche o nere nelle sue foglie, sicuramente ha qualche parassita: ditelo a vostra madre o all'insegnante, che sicuramente saprà come curarlo. Oppure chiamate un medico delle piante, che si chiama fitosanitario, che sa quale “medicina” mettere. Non maltrattate mai le piante prendendo o colpendo le foglie o gli steli, perché morirebbero.

 

Ci sono molti tipi di piante, che si differenziano per la forma, la grandezza e il colore delle loro foglie, per lo spessore e la grandezza dei loro steli, per le radici che affondano in profondità nella terra o che rimangono più in superficie: alcune sono larghe e pesanti, altre sono sottili e piccole, ecc. Alcuni alberi hanno fiori e frutti e altri no. Tutto questo può essere spiegato mostrando immagini, la pianta o le sue parti.

https://www.freepik.es/foto-gratis/arbol-frutal-3d-contra-cielo-azul_5286644.htm

https://www.freepik.es/foto-gratis/bonito-paisaje-natural_880912.htm

 

Terza parte (15 minuti)

L’insegnante inizia ponendo una domanda: Che cosa sono gli animali? I bambini potranno rispondere a questa domanda a uno a uno, con parole loro.

In seguito, l’insegnante spiega che gli animali, come le piante, sono esseri viventi, perché nascono, crescono, respirano, si nutrono e si riproducono. Mostra un'immagine o una foto, o proietta un video sugli animali. Alcuni sono così piccoli che all'inizio non si vedono. Altri, invece, raggiungono grandi dimensioni. La balenottera azzurra è l'animale più grande della terra.

https://www.freepik.es/vector-gratis/infografia-ciclo-vida-arbol-manzana-establece-ilustracion-realista_16607737.htm

Illustrazione sul ciclo di vita di una pianta: https://www.freepik.es/vector-gratis/alfabeto-zoologico-colorido-animales-lindos-conjunto-ilustracion-plana_12698375.htm

 

Gli animali, a differenza delle piante, devono cercare il loro cibo nell'ambiente in cui vivono, e sono molto diversi dalle piante che non possono muoversi. Quasi tutti gli animali possono spostarsi da un luogo all'altro. In generale, tutti hanno bisogno di muoversi per procurarsi cibo, per cercare un partner per riprodursi o per sfuggire ai loro predatori, che sono altri animali che si nutrono di loro.

Domande

  • Avete animali in casa vostra?
  • Vi prendete cura di loro?
  • Volete loro bene?
  • Come vi prendete cura di loro?
  • Sapete che gli animali si ammalano e muoiono se li abbandonate e non vi prendete cura di loro?

 

È necessario nutrire gli animali, trattarli con affetto, non approfittare di loro, è necessario portarli dal veterinario quando si ammalano.

Sicuramente conoscete molti tipi di animali e, forse, avete un animale domestico che vive con voi. I cani, i gatti, i pappagallini, le tartarughe o i criceti sono alcuni degli animali che potete avere in casa. Nel caso la scuola lo permetta, potete far portare in classe degli animali domestici.

Praticamente in ogni luogo della terra possiamo trovare qualche animale che si è adattato a vivere in quel preciso ambiente naturale. Gli animali possono avere il corpo coperto di peli, piume, squame. Alcuni si muovono per terra e altri volano in aria come gli uccelli, o vivono nell’acqua. Alcuni hanno quattro zampe, altri due, ecc.

In pratica possiamo trovare qualche animale dappertutto. A terra, nei laghi e nei fiumi o nelle acque salate degli oceani, altri che volano nel cielo.

 

Quarta parte (15 minuti)

Presentiamo qui un gioco per classificare le caratteristiche degli esseri viventi e di quelli inanimati. L'attività può essere organizzata nel modo seguente.

Dapprima l'insegnante spiega l'attività: Le immagini vanno poste in due gruppi: gli esseri viventi verranno gettati nel cestino a destra e gli esseri inanimati in quello a sinistra. Successivamente i bambini rispondono a una domanda dell'insegnante e vengono loro spiegate le regole del gioco. Vincono i bambini che riescono a posizionare correttamente le carte nei canestri e a rispondere correttamente alla domanda che viene posta.

Dopo aver giocato, i vincitori ricevono le congratulazioni, e il resto del gruppo viene congratulato per lo sforzo fatto, in modo che tutti si sentano stimolati, ricordando loro che devono prendersi cura e amare la natura.

Il gruppo di immagini da consegnare ai bambini comprende dieci immagini miste, in cui sono presentati:

  • Un elefante, un cane, una pianta, un'altra pianta, un gatto.
  • Una roccia, un sacchetto di sabbia, una lumaca, una montagna, un fiume.

 

Le domande possono essere le seguenti:

  • Perché hai messo quell’immagine in quel cestino?
  • Perché ritieni che sia un essere vivente?
  • Spiega perché è un essere non vivente.
  • Come ti prendi cura dei tuoi animali domestici?
  • Ti prendi cura delle piante?
  • Come possiamo prenderci cura delle piante?
  • Perché dobbiamo prenderci cura delle piante?
  • Perché dobbiamo prenderci cura degli animali?
  • Dobbiamo amare gli animali? Perché?
  • Le piante devono essere amate? Perché?
  • Ami e ti prendi cura delle tue piante e animali? Perché?
  • Dove vive quell'animale?
  • Come è coperto il suo corpo?
  • Le piante hanno bisogno di cibo?
  • Dimmi qualcosa sulle piante.
  • Dimmi qualcosa sugli animali.

 

Potete scaricare questo documento: http://waece.org/contenido/noticias/wp-content/uploads/2021/10/CARDS_LOVE.pdf

Consigli Materiali aggiuntivi Come candidarsi online? Che cosa fare a casa? Questa attività è basata sul dialogo socratico, quindi può essere fatta sia in classe che a casa (al chiuso/on-line), o in un ambiente naturale (all'aperto).
Autore Elvira Sánchez-Igual*, AMEI-WAECE *Cohort 6 #TeachSDGs Ambassador!
Media

IT_LoveOfNature_3-6_AMEI

Scarica Scarica

Torna ai materiali didattici